Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Codice tributo TEFA

Il codice tributo TEFA è il codice utilizzato insieme hai modello F24 e F24 EP per il pagamento delle imposte relative alla tutela e all’igiene dell’ambiente. Pertanto, sia il codice TEFA che altri codici assegnati, che menzioneremo di seguito, possono essere utilizzati per il pagamento delle imposte e delle sanzioni per ritardato pagamento.

Che cos’è il codice tributo TEFA?

È il codice utilizzato per il versamento dei tributi relativi alla tutela e all’igiene dell’ambiente stabiliti dall’articolo 19 del Decreto Legislativo numero 504/1992, nonché dalle successive modifiche che stabiliscono che questo tributo è stato riscosso negli anni precedenti insieme alla tassa sui rifiuti, nota anche come TARI.

La TEFA è un’imposta pagata da tutti i contribuenti TARI, cioè ogni contribuente che è iscritto nel ruolo TARI di un Comune è tenuto a pagare anche la TEFA. L’imposta è pari al 5% della base imponibile TARI, vale a dire che se la base imponibile è di 100 euro, il pagamento del TEFA sarà di 5 euro. L’imposta da versare alla provincia deve essere chiaramente specificata nell’avviso.

Oggi il pagamento della TEFA è indipendente dalla TARI. A tal fine vengono utilizzati i nuovi codici fiscali istituiti dall’Agenzia delle Entrate con la delibera n. 5/R/2021. Ciò premesso, resta inteso che i versamenti TEFA tramite il modello F24 devono essere effettuati a seconda del tipo d’imposta da pagare, che specifichiamo di seguito.

  1. TEFA – TEFA – Tassa per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione e igiene dell’ambiente.
  2. TEFN – TEFA – Tassa per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione e igiene dell’ambiente – interesse.
  3. TEFZ – TEFA – Tassa per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione e igiene dell’ambiente – sanzioni.

È importante ricordare che i codici di cui sopra possono essere utilizzati anche per il pagamento degli importi dovuti dopo l’attività di controllo.

Come compilare il modello F24 con il codice TEFA

Per compilare il modello F24 utilizzando il codice TEFA è necessario seguire le istruzioni riportate di seguito; è importante prestare molta attenzione per poter compilare il documento in modo efficace.

  1. Codice ente / codice comune: Codice dell’ente locale (Tabella degli enti locali), nell’esempio 99
  2. Rev.: non compilare
  3. Variazione fissa: non compilare
  4. Secondo: non compilare
  5. Bilanciamento: non riempire
  6. Numero di proprietà: non compilare
  7. Codice fiscale: indicare TEFA
  8. Rata / mese di riferimento: rata da pagare (due cifre) e numero di rate scelto (due cifre), nell’esempio 0104
  9. NOTA: in caso di pagamento unico indicare 0101
  10. Anno di riferimento: anno fiscale per il quale viene effettuato il pagamento, nell’esempio 2022.
  11. Importi dovuti pagati: indicare l’importo dell’addebito, nell’esempio 1.500,00
  12. Importi dei crediti compensati: non compilare
  13. TOTALI G: somma degli importi da versare indicati alla voce IMU e Altri tributi locali
  14. TOTALI H: somma degli importi a credito indicati nella sezione IMU e altri tributi locali, non compilare se non ci sono importi a credito
  15. SALDO (GH): indica il saldo (TOTALE G – TOTALE H)
  16. Detrazione: non compilare

Codice tributo TEFA
Codice tributo TEFA
Modifica delle informazioni

Articolo pubblicato su Settembre 21, 2022 di Lucio Rossi

Ultimo aggiornamento Settembre 21, 2022 di Lucio Rossi

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Condividi la tua opinione

Codice Tributo TEFA
Average rating:  
 1 reviews
 by Monica

Grazie.