Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Modello 730 precompilato

Secondo l’Agenzia delle Entrate, il Modello 730 precompilato è una dichiarazione predisposta dalla stessa Agenzia delle Entrate, che viene elaborata sulla base delle informazioni ricevute da vari operatori, tra cui: sostituti d’imposta, banche, strutture sanitarie, compagnie assicurative, ecc.

Che cos’è il modello 730 precompilato?

Si tratta di un documento generato dalla stessa Agenzia delle Entrate, che viene generato online e contiene la dichiarazione elaborata sulla base delle informazioni ottenute dall’Agenzia delle Entrate con l’aiuto di terzi, tra cui sostituti d’imposta, banche, strutture sanitarie, compagnie assicurative, ecc.

A partire dal 30 aprile di ogni anno, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione di tutti i contribuenti appartenenti alla categoria dei dipendenti e dei pensionati la possibilità di accedere al modello 730 precompilato sul proprio sito ufficiale. I contribuenti possono accedere a questo modulo utilizzando il PIN fornito dall’Agenzia delle Entrate oppure possono effettuare questa operazione tramite terzi, ad esempio i servizi offerti dal CAF ACLI.

Importante:
Occorre tenere presente che il modello 730 precompilato non viene spedito per posta, né inviato per e-mail al contribuente.

Si ricorda che l’utilizzo del modello 730 precompilato è un’ulteriore opzione a disposizione del contribuente. In altre parole, non è un obbligo, quindi il contribuente può decidere di non utilizzare il modello 730 precompilato e di utilizzare il modello 730 ordinario.

Come accedere al modello 730 precompilato?

Ci sono tre modi per accedere al modello 730 precompilato; in generale e per comodità, il modo che consigliamo è quello di accedere al sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, anche se ci sono altri modi indicati di seguito.

  • Tramite il sostituto d’imposta.
  • Attraverso il CAF ACLI.
  • Attraverso il sito web dell’Agenzia delle Entrate.

Accedere al modello 730 precompilato tramite il CAF ACLI.

Se il contribuente non vuole imparare ad accedere e a presentare il modello 730 precompilato, ha la possibilità di effettuare questa procedura tramite un soggetto terzo. In questo caso, si può ricorrere ai servizi di società come il CAF ACLI che, con l’autorizzazione del contribuente, può accedere al Modello 730 precompilato e modificarlo, se necessario; il soggetto terzo è anche responsabile dell’invio del Modello 730 all’Agenzia delle Entrate.

Accesso al modello 730 tramite un sostituto d’imposta

Tramite un intermediario chiamato sostituto d’imposta, il contribuente può conferire un potere di accesso affinché questo agente possa presentare il modello 730 precompilato all’Agenzia delle Entrate. Prima dell’invio della dichiarazione, che deve avvenire entro il 17 luglio di ogni anno, il sostituto d’imposta è tenuto a consegnare al contribuente una copia della dichiarazione predisposta, nonché una copia del libretto di conguaglio, noto come modello 730-3, che contiene l’indicazione del rimborso da erogare e il dettaglio degli importi da trattenere.

Accesso al modello 730 tramite l’Agenzia delle Entrate

È importante ricordare che, quando si presenta la dichiarazione online, il contribuente è responsabile di ciò che dichiara. Per consultare il 730 precompilato, il contribuente deve richiedere il PIN rivolgendosi agli uffici dell’Agenzia delle Entrate o tramite il sito ufficiale registrandosi a Fisconline.

In alternativa, è possibile utilizzare la Carta nazionale dei servizi (CNS) o il cosiddetto SPID. È inoltre possibile utilizzare le credenziali rilasciate dall’INPS, dalla Guardia di Finanza o dal sistema informativo per la gestione e l’amministrazione del personale della pubblica amministrazione – NoiPA. Il contribuente indica i dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio, compila la scheda per la destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille e verifica la veridicità dei dati precompilati. Se il 730 precompilato online non richiede correzioni, il contribuente può accettarlo senza modifiche. Se invece si riscontrano incongruenze e/od omissioni, è possibile modificarlo e/o integrarlo.

Cosa contiene il 730 precompilato?

In sintesi, le informazioni già presenti nel 730 precompilato sono le seguenti:

  • Informazioni personali;
  • reddito da terreni e fabbricati;
  • reddito da lavoro dipendente e pensione (più qualsiasi altro reddito percepito dal dipendente o dal pensionato, come ad esempio redditi da lavoro autonomo o prestazioni occasionali);
    spese mediche (comprese quelle sostenute per farmaci da banco, psicologi, assistenza infermieristica, ostetrica, ottica, radiologica);
  • interessi su terreni e prestiti agricoli
  • spese funerarie
  • costi dell’istruzione
  • spese veterinarie (comprese quelle sostenute per i farmaci veterinari)
  • spese per interventi di ristrutturazione ai fini del bonus del 50%
  • spese per interventi di risparmio energetico ai fini del Bonus 65%
  • spese per interventi detraibili con Superbonus 110 o con Bono Fachada 90%
  • spese per interventi condominiali segnalate dagli amministratori;
  • contributi previdenziali e assistenziali
  • pagamenti relativi alle pensioni integrative
  • premi di assicurazione sulla vita
  • spese di assistenza all’infanzia
  • donazioni a organizzazioni non profit, associazioni di promozione sociale, fondazioni e altre associazioni

Cosa integrare con il 730 precompilato?

  • I dati, invece, non ancora precompilati e quindi integrabili, sono:
  • i costi di affitto sostenuti dagli inquilini con contratti di locazione;
  • i costi di affitto sostenuti dagli studenti universitari fuori sede;
  • spese per le attività sportive dei bambini;
    tutti gli altri oneri deducibili e detraibili non compresi nel 730 precompilato dall’Agenzia delle Entrate.
Modifica delle informazioni

Articolo pubblicato su Ottobre 21, 2022 di Lucio Rossi

Ultimo aggiornamento Ottobre 21, 2022 di Lucio Rossi

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Condividi la tua opinione

Modello 730 precompilato
Average rating:  
 1 reviews
 by Josh

Grazie