Skip to content Skip to main navigation Skip to footer

Le nostre notizie recenti

  • L’Italia si avvia verso una possibile recessione e la chiusura di 120.000 aziende
      In Italia c’è il rischio di recessione, con una crescita zero entro il 2023 e la chiusura di circa 120.000 aziende nella prima metà di quell’anno, ha dichiarato oggi un portavoce delle imprese. Mariano Bella, direttore dell’ufficio studi della Confederazione Generale Italiana delle Imprese (Confcommercio), ha dichiarato nelle dichiarazioni rilasciate giovedì […]
  • I governatori della BCE vedono aumentare il rischio che il tasso raggiunga il 2% per frenare l’inflazione
    PRAGA, 10 settembre (Reuters) – I governatori della Banca Centrale Europea vedono crescere il rischio di dover alzare il tasso di interesse di riferimento al 2% o più per frenare l’inflazione da record nella zona euro, nonostante una probabile recessione, hanno detto fonti a Reuters. Con un’inflazione che ha toccato il 9,1% […]
  • I commercialisti scioperano contro la riforma della giustizia fiscale
    Secondo il rapporto, alcune corporazioni di commercialisti hanno scioperato e proclamato l’astensione dalle udienze fiscali, come strumento di protesta contro il MEF e la riforma della giustizia fiscale (L.130 2022). Numerosi sindacati che rappresentano i commercialisti italiani propongono uno sciopero di una settimana dal 19 al 23 settembre. Il motivo è dovuto […]
  • Ecco come si presenta la rivalutazione delle retribuzioni per i voucher INAIL
    Secondo l’INAL dal 1° luglio 2022 viene effettuato un adeguamento alla rivalutazione delle retribuzioni per i bonus, come da circolare 33 del 2.9.2022. Tabella riassuntiva 2013-2022. Vi spieghiamo tutto quello che c’è da sapere al riguardo. INAIL con circolare n. 33 pubblicato il 2 settembre 2022, aggiorna i limiti di retribuzione impossibili […]
  • L’Agenzia delle Entrate mette in guardia dalle e-mail sospette
    I ladri approfittano della disattenzione dei cittadini nel verificare la provenienza di un’e-mail creando account di posta elettronica simili a quelli ufficiali dell’Agenzia delle Entrate. Ecco come potete stare attenti ed evitare questo tipo di truffa. Negli ultimi mesi del 2020, l’Agenzia delle Entrate ha ricevuto segnalazioni di e-mail ingannevoli che, utilizzando […]
Modifica delle informazioni

Articolo pubblicato su Settembre 11, 2022 di Lucio Rossi

Ultimo aggiornamento Settembre 11, 2022 di Lucio Rossi